Cura dell’artrosi medicina rigenerativa

Comment

Approfondimenti
Pubblicità 

Cura dell’artrosi medicina rigenerativa

Tra i trattamenti più innovativi che prevedono un tipo approccio non chirurgico nella cura dell’artrosi si parla sempre più spesso di medicina rigenerativa. Lo studio delle cellule ha permesso di comprendere i fenomeni fisiologici che caratterizzano il nostro corpo e quelli allabse di tante malattie con lo scopo di rilevare la capacità rigenerativa delle cellule. Questo ambito della medicina si affida all’efficacia di concentrati cellulari nel trattamento della patologia articolare, si sfruttano nello specifico le cellule mesenchimali di derivazione adiposa, isolate dal grasso corporeo. Si effettua il prelievo di una piccola quantità di tessuto adiposo derivante dalla regione addominale, si passa alla processazione del tessuto adiposo per eliminare le componenti infiammatorie e ridurre le dimensioni. Così si ottiene un tessuto adiposo micro-frammentato composto da nicchie adipose (unità morfo-funzionali), dotate di rete vascolo-stromale dove le cellule staminali mesenchimali possono svolgere la funzione rigenerativa. Nell’adipe si concentrano numerose cellule a cui ascrivere un alto potere rigenerativo perché quando arrivano nella sede da trattare, sono in grado di svolgere un tipo di azione antinfiammatoria, a cui si aggiungono altri effetti benefici. Le cellule mesenchimali stimolano le cellule dei tessuti nella sede della stessa articolazione che risente del deterioramento della cartilagine, in più contribuisce a migliorare la lubrificazione del comparto intra-articolare. Tra gli effetti vantaggiosi della medicina rigenerativa nella cura dell’artrosi da dover ancora verificare, vi è la possibilità che possa favorire la rigenerazione dello strato cartilagineo. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura di https://www.tecnicaospedaliera.it/ortopedia-futuro-nella-medicina-rigenerativa/.

Cosa deve essere ancora osservato

cura dell'artrosi

cura dell’artrosi

La ricerca scientifica è impegnata in prima linea per esaminare la concreta efficacia dei concentrati cellulari nel trattamento della patologia articolare con lo scopo di raccogliere maggiori conoscenze sull’impiego della medicina rigenerativa per trattare l’artrosi, e così formulare una valida terapia da poter anche personalizzare su misura per ogni paziente. Lo studio della rigenerazione cartilaginea si pone attualmente come obiettivo quello di raccogliere nuove evidenze scientifiche sull’utilizzo della medicina rigenerativa in ambito ortopedico, per il trattamento non chirurgico di patologie ortopediche e patologie odontoiatriche dove sfruttare le potenzialità dei fattori di crescita piastrinici e dei concentrati cellulari provenienti dal tessuto adiposo e dal midollo osseo.

Pubblicità 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.