Meralgia parestesica: sintomi e cause

Comment

Approfondimenti
Pubblicità 

Meralgia parestesica: sintomi e cause

A causa di una compressione che colpisce il nervo cutaneo laterale della coscia può sorgere la meralgia parestesica, una patologia di natura neurologica che determina nel soggetto un dolore bruciante, insieme ad altri sintomi caratteristici come intorpidimento e formicolio a livello della parte esterna della coscia fino al ginocchio. Il soggetto risente di una maggiore sensibile ad ogni tipo di pressione nella zona della coscia, di solito i sintomi diventano più intensi quando si rimane in piedi per troppo tempo o si cammina tanto; talvolta la sensazione di dolore può palesarsi anche nella zona del legamento inguinale, fino ad arrivare fino ai glutei. Per formulare la corretta diagnosi della condizione patologica si parte da una valutazione accurata dei sintomi, in particolare si analizzano dei movimenti particolari della gamba che possono inquadrare il dolore tipico della meralgia parestesica (estensione e flessione dell’anca). Si esegue anche una diagnosi differenziale per escludere altre malattie che hanno sintomi simili; oltre alla valutazione delle capacità motorie del soggetto possono essere necessarie delle investigazioni più approfondite a partire da un esame ai raggi X, è utile anche un’elettromiografia. Altre notizie su: https://www.inran.it/meralgia-parestesica-2/15488/.

I possibili fattori eziologici

meralgia parestesica

meralgia parestesica

Tra i principali fattori eziologici che provocano la meralgia parestesica vi è il peso, i soggetti più predisposti sono quelli obesi o che si trovano in sovrappeso, in quanto risentono di una significativa pressione sul nervo cutaneo laterale della coscia, che provoca uno schiacciamento. Possono venir colpiti da questa neuropatia i pazienti con neuromi e tumori a carico degli organi pelvici oppure degli organi addominali; un’altra condizione patologica associata alla meralgia parestesica è il diabete, visto che tra le sue la complicanze si registrano casi di deterioramento dei nervi periferici, si parla specificatamente di neuropatia diabetica. Ci sono anche delle condizioni traumatiche che possono provocare la compressione del nervo cutaneo laterale della coscia come gli incidenti stradali e le operazioni di ernia inguinale; anche rimanere in piedi per lungo tempo, oppure camminare a lungo ed assumere posture sbagliate sono dei comportamenti che potrebbero indurre a comprimere le terminazioni nervose.

Pubblicità 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.