Rizoartrosi cure? Ecco cosa possiamo fare!

Rizoartrosi: cure, cause ed effetti

La rizoartrosi (o rizartrosi) è un tipo di artrosi che colpisce principalmente le donne, così come anche gli individui “predisposti”. Questa tipologia di artrosi interessa le articolazioni della mano e, in particolare, l’area situata alla base del pollice. Nella rizoartrosi cure e trattamenti non mancano. Nonostante si tratti di un disturbo molto comune, che può essere risolto attraverso cure adeguate, spesso si decide di non ricorrere subito ad un medico. Lo stadio iniziale, infatti, può essere facilmente confuso con una semplice infiammazione di breve corso. Le cause della rizoartrosi sono da riscontrarsi nella ripetitività di determinati movimenti compiuti con le mani. Per questo motivo alcune categorie di persone sono particolarmente esposte a tale rischio, ad esempio le casalinghe – ogni giorno alle prese con le attività domestiche – oppure coloro la cui attività professionale prevede un intenso lavoro manuale, come l’operaio, il sarto, ecc. Il ripetersi di specifici movimenti può causare lo spostamento laterale della base del primo metacarpo che, a sua volta, determina l’usura del trapezio e dunque il dolore costante.

Come trattare la rizoartrosi

Rizoartrosi cure disturbo

Rizoartrosi: cure e rimedi non mancano.

Innanzitutto è necessario rivolgersi ad un medico prima che sia troppo tardi. La rizoartrosi si manifesta inizialmente come un fastidio alla base del pollice che rende problematica qualsiasi attività quotidiana innocua come, ad esempio, l’apertura di un barattolo o di una bottiglia. Con il passare del tempo i dolori aumenteranno fino a raggiungere il limite del sopportabile; l’area alla base del pollice si gonfierà e diventerà rosso. Il primo passo verso la guarigione è il riposo assoluto con l’aiuto di un particolare tutore chiamato ortesi, il quale impedisce alcuni movimenti della mano particolarmente dannosi. A seconda dello stato del paziente, si ricorre a farmaci antinfiammatori non steroidei e – solo in casi estremi si fa affidamento alla chirurgia per l’asportazione del trapezio e la seguente ricostruzione dell’articolazione (artoplastica o tenoplastica).

Lascia il tuo commento

*